Font Size

SCREEN

Cpanel

Phos hilarón 2010-11

0 Comments

Scarica a questo link il depliant di Phos hilaron 2011 in formato pdf

Un programma speciale per il decennale della Casa “Madonna dell’Uliveto”, che ha visto l’8 dicembre 2010 la presentazione del film sull’Hospice Il posto delle rose e il Convegno sui primi dieci anni di attività dell’Hospice.

Con febbraio 2011 riprende la programmazione normale di Phos hilarón, ma con un momento “speciale” in aprile: le tre repliche di una nuova versione teatrale di Oscar e la dama in rosa, dal testo di E.-E. Schmitt, interpretato da Amanda Sandrelli, con le musiche originali di G. Scaramuzza e la regia di Lorenzo Gioielli. Lo spettacolo sarà proposto nei teatri di Castelnovo ne’ Monti (12 aprile 2011), Teatro Ariosto di Reggio Emilia (17 aprile 2011) e a Correggio (4 maggio 2011).

Tutti gli altri appuntamenti si terranno alla Casa “Madonna dell’Uliveto” nel consueto orario del pomeriggio domenicale. Questo il programma:

 

Domenica 27 febbraio 2011, ore 17.30
L’incanto della voce: madrigali di Claudio Monteverdi dal Libro IV e VI

Un inizio di pura bellezza, nel segno della poesia (i testi dei madrigali saranno letti prima dell’esecuzione in canto) e con la musica celestiale di Monteverdi proposta dall’Ensemble Atlante: Francesca Cassinari, soprano; Cristina Calzolari, mezzosoprano; Paolo Borgonovo, tenore; Matteo Zenatti, tenore; Matteo Bellotto, basso.

 

Domenica 20 marzo 2011, ore 17.30

Bluegrass Stuff

Ritorna un gruppo molto amato da Phos hilarón: la band del Bluegrass Stuff, diretta da Massimo Gatti, con una formazione parzialmente rinnovata (Massimo Gatti, mandolino; Leo Di Giacomo e Maurizio Lodi, chitarra; Dario Lantero, banjo; Icaro Gatti, contrabbasso), ma con la verve di sempre.

 

Aprile 2011Castelnovo ne’ Monti, Reggio Emilia, Correggio

Oscar e la dama in rosa

Il libretto di E.-E. Schmitt, Oscar e la dama in rosa, straordinaria, divertente e commovente riflessione sulla malattia, la sofferenza, l’amicizia, la fede, la morte, che Phos hilarón aveva proposto con grande successo nell’apertura della stagione 2006, sarà al centro della stagione del decennale della fondazione della Casa “Madonna dell’Uliveto”, con voluta programmazione in giorni vicini al decennale delle prime accoglienze di ammalati nella Casa, avvenute negli ultimi giorni di marzo 2001.
Il testo sarà riproposto nell’elaborazione teatrale e regia di Lorenzo Gioielli, con la voce di Amanda Sandrelli e le musiche originali di G. Scaramuzza, eseguite da G. Bandini (chitarra), C. Chiacchiaretta, fisarmonica, E. Fagone, contrabbasso, G. Mareggini, flauto.

La Casa “Madonna dell’Uliveto” e l’IDML hanno pensato di fare di questa proposta un’occasione per allargare l’ascolto e la riflessione nel territorio della provincia. Oscar e la dama in rosa, prodotto da Parmaconcerti, sarà quindi eseguito:
- al Teatro Bismantova di Castelnovo ne’ Monti, il 12 aprile 2011
- al Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il 17 aprile 2011
- al Teatro Asioli di Correggio, il 4 maggio 2011.

 

Domenica 8 maggio 2011, ore 18

Di poesia e di musica

Nel corso degli anni, Phos hilarón ha proposto all’ascolto testi poetici e di riflessione; in occasione del decennale della Casa “Madonna dell’Uliveto”, saranno raccolti e pubblicati come piccolo “vademecum” di consolazione e riflessione, che sarà presentato nel concerto dell’8 maggio, con la presenza e il suono di Giovanni Mareggini al flauto, Davide Burani all’arpa e Matteo Malagoli al violoncello.

Domenica 5 giugno 2011, ore 18

Phos hilarón

L’ultimo concerto dell’anno prende per titolo il nome stesso della rassegna, perché vedrà la prima esecuzione assoluta di una composizione commissionata per l’occasione al maestro J. Trigos, compositore messicano, che vive attualmente negli Stati Uniti, e che è uno dei maggiori compositori e direttore d’orchestra di oggi. L’opera, che è una riflessione poetica e musicale sul mistero della morte, e sull’invocazione della speranza e della vita, si chiude con il canto dell’intero inno Phos hilarón (“Luce gioiosa”), le cui parole iniziali danno il titolo della nostra rassegna. La prima esecuzione sarà diretta dallo stesso maestro Trigos, e affidata al coro e all’Ensemble strumentale dell’Istituto diocesano di musica e liturgia, che nell’occasione eseguirà anche la Cantata interiore, su testo di D. Rimaud e musica di P. Rimoldi, anch’essa opera originale, commissionata per la prima stagione di Phos hilarón ed eseguita per la prima volta nel giugno del 2004.

Contatti

Istituto diocesano di musica e liturgia

via L.Reverberi,3 - 42121 Reggio Emilia - Italy

tel. e fax: [+39] 05 22 43 79 59

La Segreteria è aperta al pubblico (festivi esclusi):

  • lunedì, martedi e giovedì dalle 15 alle 19

Cliccate sul pulsante per scrivere e inviare un’email all’IDML: 

apre programma email

Siamo qui